9 giugno, no al campo hobbit

I fascisti non devono parlare.

 

30 anni fa, nel 1977, a Montesarchio si tenne un raduno nazionale di fascisti chiamato Campo Hobbit. Il 9 giugno 2007 a Benevento alle 18:00 in via O. Pupillo sperano di festeggiarne il trentennale e di “radunare le truppe dei fascisti d’italia per sventolare la bandiera del patriottismo e far rinascere il nazionalismo sociale”. Tutto questo con il benepalcido delle “sinistre” istituzioni cittadine, le stesse istituzioni che fasullamente festeggiano ogni anno il 25 aprile, giorno che dovrebbe simboleggiare la fine del fascismo, permettendo poi al razzismo, al sessismo, alla xenofobia e alla violenza indiscriminata di riunirsi per organizzarsi ancora e realizzare i loro piani criminali contro l’umanità. Saranno presenti tutti i leader fascisti, dalla Mussolini a Romagnoli (Fiamma Tricolore), da Fiore(Forza Nuova) a Pino Rauti.

Lo vogliono spacciare per un incontro culturale, ma sappiamo che dietro le solite bugie si nasconde ancora chi, più di 60 anni fa, mandò l’Italia allo sfacelo, la lanciò nella seconda guerra mondiale, eliminò le libertà di parola e di espressione, introdusse le leggi razziali che condussero ai campi di sterminio migliaia di ebrei e zingari, si sbarazzò di tutte le organizzazioni antifasciste, di anarchici e comunisti con omicidi ed esili, irreggimentò la società nella dittatura che segnò uno dei periodi più bui della storia del paese e del mondo.

Oggi tentano ancora una volta di autoriabilittarsi, di ricoprirsi di dignità, ma dietro le belle parole si nascondono le solite merde.

Invitiamo tutta la società beneventana e le organizzazioni antagoniste attive sul territorio, insieme con i lavoratori di tutti i settori ad opporsi all’ennesimo tentativo di rinascita del ventennio, innanzitutto boicottando il quattordicinale “Benevento”, di cui è direttore Achille Biele, e poi partecipando alla mobilitazione per scacciare la piaga fascista dalla città. Inoltre invitiamo tutti i compagni di fuori Benevento a mettersi in contatto con noi per costruire insieme un momento di mobilitazione per impedire l’adunata fascista nel caso, a livello locale, non si riuscissero a far annullare le autorizzazioni da parte delle autorità e istituzioni cittadine.

Sabato 19 maggio, alle ore 18:00 nello spazio anarchico “Senza Patria” in via Erchemperto 13, Benevento (alle spalle di piazza Roma) la prima ASSEMBLEA PUBBLICA per esporre il problema, analizzarlo e valutare proposte d’azione.

 

No pasaran! L’unico fascista buono è quello morto!

per adesioni alla mobilitazione del 9, potete contattarci all'indirizzo gruppoantagonistaantiautoritario@autistici.org

This entry was posted in Antifascismo. Bookmark the permalink.