Aggiornamento sugli scontri di piazza Matteotti

Uno dei manifestanti scaraventato a terra dalla carica della polizia

 Di seguito due articoli comparsi oggi sulla stampa locale dopo gli scontri dell'altro ieri a piazza Matteotti

 

Il sannio quotidiano 10-10-2007

Scontri in centro, indaga la Digos Il sindaco scrive a prefetto e questore

Una prima informativa, al momento a carico di ignoti, relativa al sequestro di uno striscione. L’hanno curata e poi inviata in Procura gli agenti della Digos dopo gli episodi accaduti lunedì sera in occasione della fiaccolata di Forza Nuova e della carica effettuata dalla polizia per allontanare una ventina di aderenti al centro sociale e ad un gruppo anarchico, intenzionati ad impedire che il corteo arrivasse in piazza Santa Sofia. Una situazione al centro delle indagini che la stessa Digos sta conducendo con l’obiettivo di identificare le persone presenti e definire, attraverso le riprese operate, se nei singoli comportamenti possano essere o meno ravvisate ipotesi di reato.
Sulla vicenda va intanto registrato l’intervento del centro sociale Depistaggio che in una nota critica le forze dell’ordine “che hanno deciso di caricare un assembramento spontaneo di cittadini che si sono riuniti a Piazza Matteotti, in difesa dell’antifascismo e del valore simbolico, politico e culturale che quella piazza custodisce”.
Dal canto suo, il sindaco Fausto Pepe ha inviato una lettera al prefetto Giuseppe Urbano ed al questore Francesco Santoro “per sollecitare la convocazione di una seduta del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica che affronti il citato episodio e, più in generale, abbia all’ordine del giorno una discussione finalizzata a trovare forme di sempre maggiore raccordo tra le varie istituzioni presenti sul territorio in modo da evitare il possibile ripetersi di tali eventi”.
  

Il Mattino 10/10/2007 

Il sindaco Fausto Pepe interviene sugli scontri tra manifestanti e forze dell'ordine che si sono avuti ieri sera in pieno centro cittadino. Il sindaco ha inviato ieri pomeriggio una lettera al prefetto Giuseppe Urbano ed al questore Francesco Santoro per sollecitare la convocazione di una seduta del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica che affronti questi incidenti e, più in generale, abbia all'ordine del giorno una discussione finalizzata a trovare forme di sempre maggiore raccordo tra le varie istituzioni presenti sul territorio, in modo da evitare il possibile ripetersi di tali scontri tra dimostranti e forze dell’ordine. Nella lettera il sindaco chiede un coivolgimento dell’ente locale per ciò che riguarda in particolare per i cortei che si tengono in centro storico. E sugli incidenti di lunedì sera in una nota il centro Depistaggio sostiene:«che le forze dell’ordine hanno caricato un assembramento spontaneo di cittadini che si erano riuniti a piazza Matteotti in difesa dell’antifascismo e del valore simbolico di quella piazza. Una protesta contro la decisione di una fiaccolata da parte di Forza Nuova». Ieri la Digos ha inviato alla Procura della Repubblica una prima informativa sulle varie fasi degli incidenti che hanno visto alcune cariche degli agenti per allontanare dalla piazza gli aderenti al centro sociale. La Digos successivamente contesterà eventuali reati ad alcuni dei dimostranti.

This entry was posted in Controinformazione/Propaganda. Bookmark the permalink.

2 Responses to Aggiornamento sugli scontri di piazza Matteotti

  1. MARIO says:

    i fasci nn dovrebbero proprio esserci….a pultroppo ci sono e sono tutti al potere…quindi possono fare tutto quello ke vogliono…ma noi dobbiamo reaggire e impedirgli di metterci i piedi in testa…COMPAGNI RESISTIAMO!!!!

  2. fancesco says:

    secondo è sbagliato che permettano a forza nuova di pubblicizzare il fascismo e sono sicuro che alla fine come sempre la colpa sarà data solamente ai ragazzi dei centri sociale

Comments are closed.