Presentazione di “Dove sono i nostri”

dovesonoinostriCon la ristrutturazione capitalista iniziata negli anni ’70, l’ideologia dominante ha provato a convincerci che la vecchia Questione Sociale fosse stata risolta, che i lavoratori e quelli che tra loro si battevano per la loro emancipazione integrale non esistessero più, che non avesse più senso parlare di lotta di classe, in quanto le classi non erano più quelle storicamente note.

Tale cantilena è stata così martellante che c’è stato anche chi, nelle fila dei rivoluzionari, l’ha presa per buona, proponendo nuove analisi sociali e nuove proposte progettuali ed organizzative, che spesso abbandonavano a loro stessi, o peggio ancora ai loro nemici, gli sfruttati.

Ma le cose stanno davvero così? Davvero Borghesia e Proletariato non esistono più? Davvero dopo la sconfitta della rivoluzione negli anni ’70, la pace sociale regna sovrana? Davvero la Coscienza di Classe è un retaggio ideale del passato ed il fulcro della Questione Sociale deve essere cercato altrove, e non nello scontro, che seppur latente, persiste tra Capitale e Lavoro, o per capirci meglio, tra chi gode la ricchezza e chi invece l’ha prodotta?

Domenica 21 Dicembre, dalle 19.00

Ne parliamo con alcuni compagni membri dei “Clash City Workers”, autori del libro “Dove sono i nostri – Lavoro, classe e movimenti nell’Italia della Crisi”

A seguire Cena BellaVita, Né Osti Né Clienti

Centro Studi Libertari “Pensiero e Volontà”, via B. Lucarelli 65, Benevento, zona Triggio

 

This entry was posted in Iniziative/Autogestione/Azione Diretta, Lavoro/Studio and tagged , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.