Volantino sui fatti del 9 giugno nella chiesa di S. Anna

MIRACOLO!

Riguardo gli attacchi clericali seguiti alla trasformazione dell'acqua santa in vin santo.

Sabato 9 giugno lungo il corso Garibaldi a Benevento lo Spazio Anarchico ‘Senza Patria’ ha tenuto un presidio antifascista contro il Campo Hobbit davanti la Chiesa di S.Anna. Noi amanti della libertà ed avversi ad ogni forma di razzismo, sessismo e intolleranza xenofobica, non potevamo non esprimere tutto il nostro dissenso nei confronti di chi, attraverso il Campo Hobbit, riabilitava, politicamente ed umanamente, gente che si è macchiata di innumerevoli crimini contro il genere umano. Sui giornali si è appena accennato alle manifestazioni antifasciste, ma in questi ultimi giorni le forze della maggioranza e dell’opposizione hanno sollevato un putiferio che ci vede coinvolti per quella giornata ma che tralascia naturalmente l’antifascismo. Noi stessi abbiamo appreso mediaticamente del miracolo che sembra sia avvenuto nella chiesa di S.Anna davanti alla quale si svolgeva la nostra manifestazione che vede una nuova trasformazione dell’acqua in vino per, come sostengono i quotidiani locali, nostra stessa mano. I giornali oltre a ostentare ancora una volta una propaganda filoclericale sostenuta dai vari partitini, non menzionano che il prete testimone dell’ evento “miracoloso”, forse incredulo di quanto stava avvenendo, lanciava per le scale della  chiesa i pannelli con la mostra antifascista che avevano trovato riparo dall’acquazzone, nè si parla del tentativo dello stesso prete di far spostare le persone, “ree” di essersi sedute sulla gradinata della chiesa. Per di più, negli ultimi giorni, si è assistito a scene pietose come la “visita ufficiale” del sindaco Pepe (di nome e di fatto) e del suo compare Del Vecchio, assessore (autorizzatore) della cultura (fascista) al suddetto parroco di S. Anna per esprimere solidarietà e, in pieno stile mastelliano, affermare la solita estraneità alle autorizzazioni concesseci per la manifestazione. Addirittura Pepe ha sostenuto che la nostra manifestazione non fosse autorizzata (dimenticavamo che tali democristiani autorizzano solo convegni culturali di stampo fascista come il “Campo Hobbit”), tentando di lavarsi come al solito le mani e la faccia davanti all’opinione pubblica ed ai suoi elettori antifascisti.Tutta la polemica rientra all’interno di una manovra di riscossa clericale in quel di Benevento in cui sono compresi i fatti di pochi giorni fa che vedono il parroco di S. Sofia interrompere bruscamente i giochi della gioventù perché “disturbano il normale svolgimento delle funzioni religiose”, le firme di qualche ecclesiastico a petizioni fasciste che si scagliano contro le istallazioni artistiche in città (vedi la polemica sul Batman del campanile di S.Sofia) ed in generale la perenne interferenza della “santissima” Chiesa che interviene ad ogni livello, nella vita di tutti, anche chi, come noi credente o non, non ne riconosce giustamente l’autorità. Ci avevano detto che solo Gesù potesse realizzare miracoli come quello della trasformazione dell’acqua in vino. A questo punto ci vien da pensare che inseriranno anche gli anarchici in qualche passo della Bibbia, coloro che il 9 giugno 2007 D.C. compirono il miracolo di Benevento. Se l’aspettare miracoli tutta una vita e lamentarsi di quelli che ti avvengono sotto il naso è il risultato ottenuto da chi fa un uso smodato d’acqua santa, allora forse sarebbe meglio farsi un bel bicchiere di vino!

Spazio anarchico “Senza Patria”Benevento, via Erchemperto 13 (alle spalle di piazza Roma)

 

This entry was posted in Antiteismo/Anticlericalismo. Bookmark the permalink.

1 Response to Volantino sui fatti del 9 giugno nella chiesa di S. Anna

  1. dioklau says:

    bello…

Comments are closed.