Blocchi stradali a “Tre Ponti”

Per protestare contro la riattivazione della discarica "Tre Ponti" di Montesarchio, nel Sannio, manifestanti hanno bloccato questa mattina la strada statale Appia e la linea ferroviaria Napoli-Benevento via Valle Caudina. A manifestare sono comitati civici. Quello di "Tre Ponti" è uno dei siti di sversamento di rifiuti individuato dal piano per la fuoriuscita dall’emergenza del commissario Gianni De Gennaro; la discarica è già stata utilizzata per 400mila tonnellate di frazione organica stabilizzata e sovvalli dall’ex commissario Corrado Catenacci – ora indagato nell’ambito di una inchiesta che riguarda proprio la gestione dello sversatoio – e chiusa nel novembre 2005 con l’accordo di non utilizzarla ancora e di bonificarla. Ora dovrebbe ospitare 21mila tonnellate di "tal quale".

Continua parallelamente la propaganda di regime riguardo la questione rifiuti. Il Tg3 Campania si conferma megafono acritico della lobby bassoliniana al potere in Campania ormai da 15 anni. Due i servizi mandati in onda nell’edizione delle 14 di oggi per legittimare l’incenerimento dei rifiuti e il piano De Gennaro.

Il primo servizio riguardava l’inceneritore di Acerra con la voce che rassicurava le popolazioni sul basso inquinamento del mostro e sulle qualità della francese Veolia.

Il secondo invece un oncologo, il responsabile del secondo policlinico discettava sulla non pericolosità di vivere nei pressi delle discariche. La gente allora si ammala da sola!?

This entry was posted in Iniziative/Autogestione/Azione Diretta. Bookmark the permalink.