Presentazione “Per Amore. La Rivoluzione del Rojava vista dalle Donne.”

curde

Che si tratti di disegni legge che ledono il diritto all’ aborto o di iniziative di stampo vetero-fascista (vedi “fertility day”), l’immaginario anacronisticamente sessista che si cerca di (ri)proporre su suolo europeo alimenta l’erba sempre verde della violenza di genere, la quale, come se non bastasse, ancora troppo spesso è ridotta a questione secondaria, marginale o addirittura inesistente all’ interno di spazi sedicenti “liberati”, decurtata insomma del suo” potenziale rivoluzionario”. Ma se, in tale contesto, alla “lotta femminista” è deputato da taluni compagni il solo ruolo di appendice di altre e più alte Lotte sociali in Rojava invece il punto di vista di genere è divenuto centrale nel processo di creazione di una organizzazione sociale altra, a misura di essere umano, senza prevaricazione ne’ potere gerarchico: la filosofia di Ocalan che l’ ha sorretto, infatti, identifica col patriarcato la mentalità grazie alla quale il sistema di classi e di dominio può proliferare…

Tenendo conto delle specificità territoriali e senza l’illusione di aver trovato la perfezione o sminuire la portata di anni di lotte nostrane, proviamo ad ascoltare le voci di donne molto distanti da noi, attraverso il racconto intessuto da una compagna appena rientrata dal Rojava.

Martedì 8 Novembre dalle 20.00

Presentazione del libro “Per Amore. La Rivoluzione del Rojava vista dalle Donne.” e dibattito con l’autrice, Silvia Todeschini

@Janara Squat, via N. Franco 5 – piazzetta Vari – Benevento

Gruppo Anarchico “Senza Patria”

This entry was posted in Genere/Sesso/Amore, Iniziative/Autogestione/Azione Diretta and tagged , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.